Home » I miei libri » La congiura delle passioni

la congiura delle passioni

Prefazioni

Con sincera gratitudine ringrazio Pino Aprile e Gennaro De Crescenzo per la loro appassionata prefazione che mi gratifica e inorgoglisce.

“… una volta recuperata la memoria, solo il lungo, inesausto racconto può far guarire. Bisogna buttare fuori il male rinchiuso nell’anima.”

Pino Aprile

“Quello che è sempre mancato nella storia del Mezzogiorno d’Italia è forse proprio un racconto come questo, un racconto che potesse diventare “epica” e opera teatrale o cinematografica”

Gennaro De Crescenzo

Presentazione

Il 29 aprile la presentazione del libro con la giornalista Rossella Montemurro e lo scrittore Pino Aprile e il saggista e giornalista Gennaro De Crescenzo.

Se l’hai persa puoi vederla qui 

Recensioni

15 maggio 2021 CicchiDiPensieri a cura di Angela Iacoviello : “De Sarlo racconta questo complesso periodo storico in modo superbo, incastrando armonicamente gli elementi fittizi, propri della forma romanzata, con quelli veri appartenenti alla Storia, e in particolare a quella parte di storia meno nota ai più perché, si sa, la “versione” dei vinti viene facilmente sacrificata sull’altare delle “versioni ufficiali”

17 maggio 2021 Economiaitaliana.it a cura di Massimo MisteroDalla penna, raffinata e intrigante, di Pietro De Sarlo un graffiante tuffo nella Storia impregnato di egoismi e miserie, passioni civili e religiose, ma anche amorose. A fronte di un viaggio nel passato dal quale è faticoso riemergere…” 

13 giugno 2021 Liberi di scrivere a cura di Giulietta Iannone “La storia minima quotidiana dei personaggi acquista un’epicità accanto alla Storia alta fatta dai potenti e finita sui libri di storia.”

Condividi il libro sui social!

Il 17 marzo 2021 è il 160 anniversario dell’Unità D’Italia. Quale momento migliore per pubblicare il mio nuovo romanzo storico ambientato in Basilicata nel periodo cruciale dell’Unità D’Italia: La congiura delle passioni.

Nello scrivere questo libro mi sono reso conto che l’Italia manca di una memoria condivisa proprio su quello che è stato il suo momento iniziale e fondante: il Risorgimento.

Questo non può essere narrato come successione di atti eroici, come hanno insegnato alla mia generazione in tutte le scuole di ogni ordine e grado, ma è uno dei momenti più complessi, tormentati e territorialmente disomogenei della Storia Patria.

I fatti su cui si poggia la trama sono stati vagliati in base a una ampia bibliografia e sono stati utilizzati solo quelli considerati sto­ricamente acclarati e documentati.

La Storia è quella che è, e non quella che ci piacerebbe che fosse. Un Paese che non è in grado di fare i conti con la propria storia non è in grado di comprendere il presente e concepire il futuro.

La biografia di alcuni personaggi storici minori è stata modifi­cata in aspetti non significativi per necessità narrative.

Le vicende si svolgono a Monte Saraceno, nome di fantasia di un paese dell’appennino lucano, che rappresenta un ideale luogo dello spirito dove l’autore affonda le sue radici.

Dalla quarta di copertina

Durante i mesi caldi dell’Unità d’Italia, Monte Saraceno, nome di fantasia di un paese dell’Appennino Lucano, è un microcosmo che ricalca i contrasti e le contraddizioni della Penisola. Pietrino, ‘U Barone, l’Arciprete, il Notaro papà di Pietrino, ‘A Masciara… Ciascuno alla ricerca di un’intesa per il bene della comunità, ognuno confuso ma non (ancora) travolto dagli eventi che agitano il Paese e che giungono attutiti fino all’epilogo, senza vincitori né vinti.
La congiura delle passioni è un romanzo corale, con una ricostruzione storica accurata e lo stile brillante di Pietro De Sarlo.

Vendita Online

altrimedia edizioni

amazon

la feltrinelli

mondadori

libreria universitaria

logo libraccio