Home » Bufale blasonate » La matematica del Covid – 19
Chi è l'intruso?

Chi è l’intruso

State tranquilli, non mi sono messo a fare il virologo, siete già in tanti.

Ho solo rispolverato la mia vecchia laurea in ingegneria e ricordato qualche nozione elementare di matematica.

La funzione esponenziale in base 2

La funzione esponenziale in base 2 viene descritta con la formula y=2^x, ove la base, 2, è costante e l’esponente, x, è variabile.

Su questa funzione ci sono numerose storielle. La più famosa è quella del faraone che acconsentì, come ricompensa per l’invenzione degli scacchi, alla richiesta del suo inventore di un chicco di grano raddoppiato per ogni casella della scacchiera. All’apparenza la richiesta era modesta, ma per soddisfarla non gli bastò tutto il grano dei suoi magazzini.

Portiamola all’attualità del Covid-19

Fate finta che tutta la popolazione italiana, 60 milioni di individui, possa stare in una stanza e che ci sia un malato di Covid-19. Ipotizziamo che questo malato ne contagi due. Il giorno dopo avremo due nuovi malati. Questi due ne contageranno a loro volta altri 2 ciascuno. Il giorno dopo avremo quindi 4 nuovi contagiati e così via.

Provate: ogni giorno il doppio del giorno prima. Quindi 1, 2, 4, 8, 16, 32, 64, 128, 256, 512, 1024 e dopo 11 giorni sarete ancora a 2048.  Vi sentite tranquilli. La mascherina non serve. Vi siete stufati di contare? La tecnologia aiuta. Una calcolatrice e potrete divertirvi a cambiare la x. 11, 12 eccetera.

Insomma al diciannovesimo giorno avremo solo 524.288 contagiati e 59 milioni e mezzo di italiani avrebbero la convinzione di averla sfangata. Sei giorni dopo i contagiati sarebbero ancora poco più della metà di tutti gli italiani. Ma il giorno dopo ancora, il ventiseiesimo, abracadabra tutta la popolazione italiana, più un pezzo di quella Svizzera, sarebbe ammalata e al trentesimo un sesto dell’intera umanità. Dopo altri tre giorni sul pianeta non rimarrebbe nessuno da contagiare.

Guardate il grafico in fondo alla pagina. Dopo una partenza lenta, che non allarma nessuno, ecco l’esplosione. Pazzesco vero?

Per fortuna non abitiamo tutti in una stanza

Quando la TV fornisce i dati dei nuovi contagi sentiamo numeri molto bassi e questo crea una percezione errata del fenomeno. Che saranno solo 2.000 contagiati in un giorno? Poca roba direte, ma in realtà se considerate la capacità di contagio di un malato, che è molto superiore a 2, ecco che è bene essere allarmati.

L’immunità di gregge aiuta poco perché senza vaccino interviene quando i morti sono troppi. Ma quello che ci dicono gli esperti è che il contagio si prende se si è in contatto con una persona malata per più di 15 minuti e che ci sono dei sistemi per diminuire il rischio.

Per fortuna non viviamo tutti in una stanza e quindi si può stare a distanza e utilizzare le mascherine il più possibile. Se isoliamo i malati non ci sarà bisogno di un nuovo lock down, ma questo lo sapete tutti.

Si tratta tutto sommato di piccoli sacrifici: un poco di fastidio per la mascherina e evitare gli abbracci almeno per qualche mese. Il vaccino è in arrivo. Se si prende comunque il virus state in isolamento.

Zangrillo ci manda in confusione

Ma l’esimio dottore del San Raffaele condivide una vignetta dove da un altoparlante si urla: ieri 4 morti per Covid in Italia, è terribile! Uno risponde: Ieri in Italia sono morte 638 persone per malattie cardiocircolatorie e 483 per tumore e questo è terribile! 

Messaggio devastante. Aumenta il difetto di percezione del rischio. Ci preoccupiamo per 4 morti di Covid quando ne muoiono più di mille per altre patologie? Messaggio semplice e di apparente buon senso.

Chi segue il mio blog è già avvisato del fatto che dietro la banalità e il buon senso si nasconde quasi sempre l’idiozia.

Flaiano diceva: dentro ogni minoranza intelligente c’è una maggioranza di imbecilli.  Purtroppo anche in Italia c’è una maggioranza di idioti che, specialmente quando vede un vip idiota pompato da una stampa di pari livello rilanciare una scemenza, abbocca.

In questo caso poi a rilanciarla è uno che sulla carta ha autorevolezza e autorità. Ma la fesseria mi pare grossa lo stesso. Perché rilancia una cosa così palesemente stupida? Di sicuro sa fare una anestesia ma a matematica e logica siamo messi maluccio. Vorrà candidarsi con la Lega? Mah, chi può dirlo? La compagnia mi pare adeguata.

Quale è l’intruso? Il bimbo sveglio ci salverà

Ricordate il giochino dell’intruso che ci facevano fare da bambini? Ci facevano vedere una immagine con un coccodrillo, un somaro e un pollo e ci chiedevano: chi è l’intruso? I bimbi più svegli dicevano subito: il pollo perché ha due zampe mentre il coccodrillo e il somaro ne hanno 4. Lo stesso giochino lo ripropongo a voi: abbiamo tre malattie: il Covid-19, quelle cardiovascolari e il tumore. Quale è l’intruso?

Il bimbo sveglio risponderà subito: il Covid – 19, perché è l’unica malattia infettiva. L’unica che può scatenare il fenomeno di diffusione esponenziale che vi ho appena illustrato. Se nella stanza con tutti i sessanta milioni di italiani ci fosse un malato di tumore che problema ci sarebbe? Quanti ne contagerebbe? Anche Zangrillo sarebbe costretto a dire zero. E un cardiopatico? Idem.

Solo chi ha il Covid-19 potrà contagiare due persone il primo giorno, poi quattro eccetera fino ad arrivare ai camion dell’esercito per portare via i cadaveri da Bergamo. Per questo 4 morti di Covid – 19 devono preoccupare: sono solo l’avanguardia di uno sconfinato esercito.

Zangrillo dietro la lavagna

Mi verrebbe da dire che Zangrillo stia ancora cercando di capire chi è l’intruso tra il coccodrillo, il somaro e il pollo. Sarà tentato dal coccodrillo, che pare più esotico, o sceglierà il somaro per affinità elettiva? Eppure pare sia un luminare dal curriculum impressionante.

Scherzo, ma i luminari in anestesia e rianimazione possono essere imbecilli? Finito di intubare pare di sì.

Lo mandiamo dietro la lavagna a meditare. Chi ci conosce sa che non ci spaventiamo del nome e del cognome. Confidiamo solo nella nostra integrità ed onestà intellettuale e di quella di chi ci legge.

Amiamo le scienze esatte e la matematica e abbiamo subito capito, insieme a voi, che l’intruso è il pollo.

Quindi ci laviamo le mani, teniamo la mascherina e ci teniamo a distanza di sicurezza. Un metro che ci può salvare la vita. Fino ad ora siamo stati bravi, ammirati in tutta la sfera terreste: continuiamo!

L’app Immuni

Quelli tra voi che hanno scaricato Immuni sono anche amati oltremisura da me.

State sempre sui social, come me, e vi preoccupate della privacy? Non siate ridicoli.

Però vi chiedo un favore. Non lo faccio mai, ma una minchiata detta da Briatore o Santarché  fa il giro dell’universo mondo, tanti sprovveduti ci credono, ma chi sa leggere e scrivere no. Una difesa c’è.

In questo caso, che a lanciare la stupidaggine è un medicone, anche gli altri rischiano di lasciarci la pelle traviati dal curriculum.

Per questo la minchiata di Zangrillo va contrastata.

Fate circolare e condividete per favore.

Grazie.

Funzione esponenziale

Zangrillo

Condividi ora sui social!

Scopri di più sul mio ultimo libro: Dalla Parte dell’Assassino!

Lascia un commento

Condividi ora sui social!